torta carnevale

torta carnevale

venerdì 12 marzo 2010

LE MIE PRIME MERINGHE ALL'ITALIANA

Lo scorso fine settimana, mi era anvanzato un albume, così ho deciso di cimentarmi nella preparazione delle meringhe.
Viste tante e tante volte tra i vari blog che seguo ma mi sembrava difficoltosa e lunga la cottura, quindi non avevo mai provato.
Il risultato.......... meraviglioso e neanche così difficile come mi aspettavo.
Queste meringhette le userò domani per proporre ad alcuni amici che ho a cena il dolce marengo.
Ma............. vediamo cosa viene fuori, spero di poterlo pubblicare la settimana prossima.
Intanto auguro a tutti un rilassante e soleggiato fine settimana!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Ingredienti:

120 g di zucchero a velo
30 g di acqua
60 g di albumi
30 g di zucchero
1 pizzico di sale
qualche goccia di limone


Procedimento:

In un pentolino, cuocete lo zucchero a velo con l'acqua fino a quando non abbia raggiunto una consistenza sciropposa ( prendetene una goccia tra due dita bagnate, deve fare un filo lungo 2 cm), spengete e lasciate appena intiepidire.
Nel frattempo, montate gli albumi con lo zucchero e il sale a velocità non troppo sostenuta, unite il limone e per ultimo lo sciroppo di zucchero, continuate a montare ancora qualche minuto, vedrete che la meringa cambierà consistenza, diventerà come la panna montata anche più soda a quel punto è pronta.
Accendete il forno statico a 70 °, e con una sac a poche, nella leccarda del forno ricoperta di carta forno formate delle piccole meringhe lasciando un pò di spazio tra l'una e l'altra.
Fate cuocere per 3 ore, dopo di chè lasciatele raffreddare nel forno.
Questa operazione è meglio farla la sera prima per averle pronte la mattina seguente.

P.S. la ricetta di queste meringhe l'ho presa dal blog di Gennarino.

25 commenti:

  1. ma che belli , ti sono venuti benissimo !

    RispondiElimina
  2. sono venute benissimo. Aspetto la foto del dolce completo!

    RispondiElimina
  3. Hai messo alcune goccine di limone?Ci proverò!

    RispondiElimina
  4. sono splendide... proprio ieri ho cestinato gli albumi avanzati dalla preparazione del vov ! mannaggia a me ! baciotto

    RispondiElimina
  5. Ciao cara Stefy, ti sono venute benissimo...belle nell'aspetto e sicuramente ottime nel sapore...baci e buon week end cara, Luciana

    RispondiElimina
  6. Le tue meringhe sono bellissime. complimenti. Un bacio

    RispondiElimina
  7. Non ho mai provato a farle!!!
    Le tue sono bellissime, sembrano dei fiokkini di neve...
    Un we soleggiato anche a te tesoro!
    baci ^_^

    RispondiElimina
  8. A leggerlo qua sembra tutto così semplice...prima o poi dobvrò cimentarmi anch'io con questo mio tabù...intanto complimenti per le tue; davvero notevoli.

    RispondiElimina
  9. Ti son venute benissimo...complimenti....io le adoro!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Stefy belle le meringhe lucide lucide, buon fine settimana
    un bacio cristina

    RispondiElimina
  11. Neanche io le ho mai fatte....e come te ho sempre avuto l'impressione che fossro di un complicato. adesso voglio vedere anche il resto....Un bacione stefi e buon WE

    RispondiElimina
  12. Sono meravigliose le tue meringhe...che buone che sono!!!UN ABBRACCIO e buon fine settimana anche a te!!!!Grazie Stefi!!!!

    RispondiElimina
  13. Ciao è partito un nuovo contest mi piacerebbe se tu ne prendessi parte "Una ricetta per Pasqua" ci sono ben 3 classificati. Uno potresti essere tu!!! Termini e condizioni seguendo questo link:

    http://ilcucchiaiodoro.blog.tiscali.it/2010/03/11/il-contest-di-pasqua/

    Spero tu voglia prenderne parte!!! Donatella

    RispondiElimina
  14. Ciao Stefi, ma guarda che coincidenza. Anch'io ho fatto le meringhette per la prima volta.... presto vedrai il post. Molto belle le tue!

    RispondiElimina
  15. Sono magnifiche sei stata in gamba, il blog di gennarino è fatto molto bene

    RispondiElimina
  16. Non ho mai fatto le meringhe con la ricetta della meringa italiana. Dici che è migliore?
    Bisognerebbe provare tutti e due i procedimenti per apprezzarne a pieno la differenza, che dici, ci lanciamo? ;-)
    Buon WE

    RispondiElimina
  17. Sceniche queste meringhe!! La fine più degna per degli albumi...
    baci baci

    RispondiElimina
  18. che belle ti sono venute uffi a me vengono sempre morbide dentro, ci devo riprovare!baci Ely

    RispondiElimina
  19. ciao se hai un momento e se ti fa piacere passa da me, ho dei premi per te...ti lascio il mio link per ritrate i premi:http://langolodinanny.blogspot.com/2010/03/la-barba-di-chi.html oppure li trovi alla destr, in basso del mio blog..... buona domenica

    RispondiElimina
  20. Ciao Stefi buon weekend anche a te e... con queste meringhe in prima pagina vien voglia di fare come Benedetta Parodi: "cotto e ...mangiato"!
    Bacioni
    Sonia

    RispondiElimina
  21. Non li amo, ma ti sono venute benissimo, bella e invitante la presentazione da convincermi a provarne qualcuna, buon fine settimana anche a te e sempre un piacere passarti a trovare, ciao e baci.

    RispondiElimina
  22. Sono proprio deliziose!!! Buona serata Lauradv

    RispondiElimina
  23. A me non piacciono per nulla.. però ti son venute benissimo!!! Buon lunedì cara .-)))) smack!!!

    RispondiElimina
  24. Ciao avevo mangiato il marengo tanti anni fa proprio come il tuo con le nocciole tritate.cercavo questa ricetta . . .Grazie grazie provero a farlo prestissimo. Un saluto. .Anche io abito a Firenze

    RispondiElimina